FANDOM


La città incantata
USA full
Locandina statunitense del film

Diretto da

Hayao Miyazaki

Scritto da

Hayao Miyazaki

Prodotto da

Toshio Suzuki

Cast

Rumi Hīragi Miyu Irino Mari Natsuki:

Studio

Studio Ghibli

Anno

2001

Durata

124 minuti

Budget

¥1.900.000.000

Incasso

¥30.400.000.000

La città incantata (千と千尋の神隠し, Sen to Chihiro no kamikakushi, letteralmente "La scomparsa improvvisa di Sen e Chihiro" ) è un film del 2001, scritto e diretto da Hayao Miyazaki e prodotto dallo Studio Ghibli.

Il film parla di Chihiro (千尋), una bambina di dieci anni che, assieme ai genitori, si ritrova in una città abitata dagli spiriti.

Rilasciato nel 2001, è, con un incasso di 30.4 miliardi di yen (circa 289 milioni di dollari), il film di maggior successo nella storia del Giappone ed il film dello Studio Ghibli di maggior incasso.

Acclamato dalla critica, la pellicola vinse molti premi, tra cui l'Orso d'oro al Festival di Berlino nel 2002 e (primo e finora unico anime a riuscirci) l'Oscar per il miglior film d'animazione nel 2003.

In Italia la pellicola fu distribuita nel 2003 dalla Mikado; tuttavia, nel 2014, la Lucky Red decise di ridistribuirla con un nuovo doppiaggio.

Nel 2016 è stato votato dalla BCC come il quarto miglior film del XXI secolo.

Trama Modifica

Quando i genitori di Chihiro, una bambina di dieci anni testarda e capricciosa, decidono di cambiare casa, la bambina va su tutte le furie e non fa nulla per nascondere la sua rabbia. Abbandonando per sempre la vecchia casa, Chihiro si aggrappa al ricordo dei suoi amici e di un mazzo di fiori, ultime tracce della sua vecchia vita. Arrivati in fondo ad una misteriosa strada senza uscita, Chihiro ed i suoi genitori si trovano davanti ad un immenso edificio rosso sulla cui facciata si apre una lunga galleria. Con una certa riluttanza, Chihiro segue i genitori nel tunnel.. Questol li conduce ad una città fantasma, dove trovano delle bancherelle ricolme di cibo. I genitori si ingozzano e vengono trasformati in maiali sotto gli occhi della figlia. Questa scopre così di essere finita in un mondo abitato da antiche divinità e esseri magici, governato dalla strega Yubaba. Questa spiega a Chihiro che i nuovi arrivati vengono trasformati in animali prima di essere uccisi e mangiati. Coloro che riescono a sfuggire a questo tragico destino saranno condannati all'annientamento, quando verrà dimostrato che non servono a nulla. Per sua fortuna, Chihiro trova un alleato nell'enigmatico Haku. Per ritardare il più possibile il terribile giorno della resa dei conti e sopravvivere in un mondo strano e pericoloso, Chichiro dovrà rendersi utile e quindi lavorare. In questo modo la bambina rinuncerà alla sua pigrizia, alla sua umanità, alla sua ragione, ai suoi ricordi e addirittura al suo nome…[1]

Cast Modifica

Personaggi Doppiatori originali Doppiatori italiani (2003) Doppiatori italiani (2014)
Chihiro Ogino (荻野 千尋 Ogino Chihiro)/ Sen (千 Sen) Rumi Hīragi Erica Necci Vittoria Bartolomei
Haku (ハク Haku)/ Spirito del fiume Kohaku (饒速水琥珀主 Nigihayami Kohakunushi) Miyu Irino Emiliano Coltorti Andrea Di Maggio
Yubaba (湯婆婆 Yubaaba) Mari Natsuki: Sonia Scotti Sonia Scotti
Kamaji (釜爺 Kamaji) Bunta Sugawara Stefano De Sando Saverio Moriones
Senza-Volto (カオナシ Kaonashi)
Lin (リン Rin) Yumi Tamai Marzia Dal Fabbro Benedetta Degli Innocenti
(坊 )/ Piccino Ryunosuke Kamiki Monica Bertolotti Riccardo Suarez
Zeniba (銭婆 Zeniiba) Mari Natsuki: Sonia Scotti Sonia Scotti
Akio Ogino (荻野 明彦 Ogino Akio) Takashi Naito Carlo Valli Enzo Avolio
Yuko Ogino (荻野 悠子 Ogino Yūko) Yasuko Sawaguchi Roberta Greganti Sabrina Duranti

Produzione Modifica

Distribuzione Modifica

1061 big

Locandina della prima edizione italiana

Il film, in Giappone, è stato rilasciato il 20 luglio 2001, incassando otre $250.000.000 e diventando il film di maggior successo nella storia del Sol Levante. È stato poi doppiato in Inglese, grazie a John Lasseter (fondatore della Pixar), dalla Walt Disney Picutures, e distribuito negli Stati Uniti il 20 settembre 2002. In Italia è stato distribuito dalla Mikado Film il 18 aprile 2003, due anni dopo la prima proiezione giapponese, per poi esser distribuito il 29 ottobre dello stesso anno in DVD dalla Universal Pictures. Dal 25 al 27 giugno 2014 è stato nuovamente proiettato in sala con un nuovo adattamento a cura della Lucky Red, per poi essere redistribuito a fine anno in formato DVD.

AccoglienzaModifica

La-citta-incantata-manifesto

Locandina della seconda edizione italiana

Il sito Rotten Tomatoes riporta il 97% di recensioni positive, con una media di 8.6/10 ed il seguente commento: “La città incantata è un’abbagliante ed incantevole favola meravigliosamente disegnata che lascerà gli spettatori un po’ più curiosi ed affascinati dal nostro mondo”.[2] Mymovies riporta un voto 4,52/5.[3]

Riconoscimenti Modifica

  • 2003 – Premio Oscar
  • 2004 – Premio BAFTA
  • 2002 – Saturn Award
  • 2003 – Chicago Film Critics Association Award
    • Nomination Miglior film straniero (Giappone)
    • Nomination Miglior colonna sonora a Joe Hisaishi
  • 2002 – Boston Society of Film Critics Award
    • Premio speciale ("Per il contributo artistico nel campo dell'animazione")
  • 2003 – Broadcast Film Critics Association Award
    • Miglior film d'animazione
  • 2002 – Festival di Berlino
  • 2003 – Premio César
  • 2002 - European Film Award
  • 2002 – Los Angeles Film Critics Association Award
    • Miglior film d'animazione
  • 2002 – National Board of Review Award
    • Miglior film d'animazione
  • 2002 – New York Film Critics Circle Award
    • Miglior film d'animazione
  • 2002 – Awards of the Japanese Academy
  • 2001 – Nikkan Sports Film Awards|Nikkan Sports Film Award
    • Miglior film
  • 2001– Animation Kobe Theatrical Film Award
    • Miglior film
  • 2003 – Satellite Award
    • Miglior film d'animazione
  • 2002 – Kinema Junpo Awards
  • 2002 – Mainichi Film Concours
  • 2002 – San Francisco International Film Festival
  • 2002 – Sitges - Festival internazionale del cinema fantastico della Catalogna
  • 2003 – Annie Award
  • 2003 – Cambridge Film Festival
  • 2003 – Dallas-Fort Worth Film Critics Association Award
    • Miglior film d'animazione
  • 2003 – Durban International Film Festival
  • 2003 – Film Critics Circle of Australia Award
    • Miglior film straniero
  • 2003 – Florida Film Critics Circle Award
    • Migliore animazione
  • 2003 – Golden Trailer
    • Miglior animazione
  • 2003 – Online Film Critics Society Award
    • Miglior film d'animazione
  • 2003 – Golden Satellite Award
    • Miglior film d'animazione
  • 2002 – Hong Kong Film Awards
    • Miglior film asiatico

Note Modifica

  1. http://www.comingsoon.it/film/la-citta-incantata/40366/scheda/
  2. https://www.rottentomatoes.com/m/spirited_away/
  3. http://www.mymovies.it/film/2001/lacittaincantata/

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale